La tomografia assiale computerizzata (TAC)

Scritto da Super User Il . Inserito in Diagnosi

Tomografia assiale computerizzata

La TAC costituisce uno dei mezzi diagnostici più efficaci nella diagnosi della patologia neoplastica.

La tomografia computerizzata, viene spesso indicata in in radiologia con l'acronimo TC o CT. Si tratta di una metodica diagnostica per immagini, che sfrutta i raggi X per  riprodurre sezioni o strati (tomografia) del corpo del paziente.

I dati rilevati dai sensori posti tutti nell'anello che costituisce la macchina, vengono elaborati per ottenere immagini tridimensionali dei distretti corporei del paziente.

Per la produzione delle immagini è necessario l'intervento di un computer per l'elaborazione dei dati.

Il sistema è diffusamente noto con l'acronimo di TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) 

Inizialmente infatti le immagini venivano generate solo sul piano assiale o trasversale, perpendicolare cioè all'asse lungo del corpo. I sistemi attuali sono invece in grado, mediante il movimento del corpo macchina all'interno dell'anello, di acquisire direttamente immagini a 360°

I sistemi di ultima generazione (TAC a spirale) acquisiscono direttamente un volume intero (acquisizione spirale) , cosa che permette più facilmente e con meno spesa biologica (livello di irradiazione dei tessuti con Raggi X) le successive ricostruzioni tridimensionali.