La Scintigrafia Ossea Total Body

Scritto da Super User Il . Inserito in Diagnosi

Scintigrafia Ossea

La scintigrafia ossea Total Body è una metodica diagnostica che fa parte degli strumenti di imaging radiologico della medicina Nucleare.

L'esame trova indicazione nella diagnosi e nel follow up della patologia oncologica in quanto è in grado di evidenziare lesioni ossee anche di piccole dimensioni.

La metodica diagnostica si basa sulla soministrazione per via endovenosa di un radiofarmaco (TECNEZIO 99) che ha un tempo di dimezzamento della carica radioattiva di circa 12 ore.

Il radiofarmaco ha la capacità di fissarsi sul tessuto osseo ed addensarsi maggiormente in presenza di lesioni. Dopo alcune ore dalla somministrazione del farmaco il paziente viene posto su un lettino ed analizzato da un rivelatore che passando vicino al paziente, è in grado di ricostruire l'immagine dello scheletro del paziente.

Lo studio successivo delle immagini permette di evidenziare la presenza di eventuali addensamenti del radiofarmaco che possono rappresentare sia fenomeni di degenerazione ossea, quali esiti di fratture o di artrosi, oppure la presenza di lesioni ossee neoplastiche.

Il paziente dopo la scintigrafia ossea deve astenersi dall'avvicinarsi a bambini e donne in stato di gravidanza per circa 36 ore a causa della residua radioattività del radiofarmaco.